Medio-lungo terminePrevisioni

Lunedì irrompe l’aria fredda, nella notte neve in arrivo fino in collina

Nella seconda parte della giornata di lunedì irrompe l'aria artica, torna la neve sull'Appennino fino in collina, temperature in brusco crollo e venti forti.

Marzo pazzerello, non poteva che essere altrimenti.

Mentre tutti si stanno godendo queste bellissime giornate dal sapore prettamente primaverile, dal nord Europa va preparandosi un’irruzione d’aria fredda artica pronta a farci ripiombare se non in pieno Inverno, poco ci manca. Da domani sera, in particolar modo dalla notte, aria artica irromperà sul nostro Paese e determinerà un brusco crollo delle temperature ad iniziare dalle regioni settentrionali, per interessare gradualmente entro martedì-mercoledì tutto il versante Adriatico.

L’ingresso delle fredde correnti polari scatenerà inoltre marcata instabilità su gran parte delle regioni centro-meridionali peninsulari, con forti temporali, rovesci localmente anche intense e le nevicate, che torneranno ad affacciarsi sulla dorsale appenninica fino a quote molto, molto basse, collinari specie al Centro Nord. Si inizierà da domani sera…

A partire dalla tarda serata di lunedì irrompe il freddo sulle regioni settentrionali, scatenando una fase di maltempo via via sempre più intenso tra Emilia, Romagna e tutto il settore appenninico, nonché le Marche (ma qui, come vedremo, a notte inoltrata). In tutte queste zone ci aspettiamo dapprima forti temporali, poi gradualmente la neve specie sui settori montuosi, a partire dai 900-1000 metri ma in rapido calo notturno fin verso i 600-700 metri. Neve anche sull’Appennino toscano, mediatamente tra 700-1000 metri di quota, a partire dal settore orientale.

Più giù maltempo intenso in estensione notturna anche alle Marche, al Reatino e al nord dell’Abruzzo, con piogge forti, temporali, intense raffiche di vento e nevicate, che soprattutto sull’Appennino marchigiano si attarderanno già a partire dai 600-700 metri di quota, più in alto altrove e non al di sotto dei 900-1000 metri (inizialmente). Farà freddo durante la notte e laddove il maltempo si farà sentire in maniera più corposa, le temperature crolleranno letteralmente anche di 10-12°C.

Tra martedì e mercoledì (come vedremo domani) il fronte d’aria fredda scivolerà verso sud, portando piogge, temporali e nevicate sulle regioni centro-meridionali. Al Nord il tempo migliorerà, ma in serata e nelle primissime ore del mattino tornerà a farsi sentire un pò di freddo.