Previsioni

Impulso freddo da est, nelle prossime ore torna la neve sull’Appennino

In giornata nuovo impulso freddo da est, l'Appennino centro-meridionale è pronto ad accogliere nuova neve fresca. Ecco le previsioni nel dettaglio.

Dopo l’ondata di gelo che ha investito il Centro Sud nella giornata di sabato, un secondo, seppur meno incisivo impulso freddo da est sta per abbordare le regioni centro-meridionali peninsulari. I primi temporali legati all’aria fredda in arrivo dai Balcani stanno interessando proprio in queste ore il basso versante Adriatico, ove ci segnalano piogge e rovesci accompagnati da nevicate oltre i 400-500 metri. I venti si stanno nuovamente intensificando e saranno protagonisti fino al totale passaggio del nucleo artico.

Previsioni per le prossime ore: si rinnova l’instabilità sulle estreme regioni meridionali, ove sarà maggiormente attivo il nucleo freddo in quota che dai Balcani si sposterà, con moto retrogrado, verso il nostro Paese.

Piogge, rovesci e qualche temporale si estenderanno dalla Puglia verso ovest, portando entro il pomeriggio rovesci e acquazzoni verso Basilicata, Campania e nord della Calabria. Il calo termico conseguente all’ingresso dell’aria fredda permetterà il ritorno della neve sull’Appennino meridionale oltre i 400-500 metri, oltre (fin sui 600-700 metri) per quel che riguarda la Sila. Entro la serata i fenomeni tenderanno gradualmente a cessare, concentrandosi maggiormente in Sicilia e sulla bassa Calabria (qui con nevicate sull’Aspromonte a quote alto-collinari).

Nel corso della giornata non mancheranno precipitazioni sparse anche sulle regioni centrali del versante Adriatico, in particolar modo tra Abruzzo e Molise, ove tra il pomeriggio e la serata ritroveremo precipitazioni nevose oltre i 300-400 metri di quota accompagnate da un accentuazione dei venti e da un brusco calo delle temperature. Non si tratterà di fenomeni particolarmente intensi, seppur a tratti l’intensità degli stessi potrebbe presentarsi anche moderata. Migliora, comunque, entro la tarda serata. Bel tempo sul settore occidentale dell’Appennino mentre nelle Marche, a parte un pò di variabilità, non ci aspettiamo precipitazioni di rilievo.