Medio-lungo terminePrevisioni

Grandi contrasti termici in Europa, tra caldo sub-tropicale, freddo e temporali

Grandi contrasti termici in Europa, tra caldo sub-tropicale a sud, freddo alle medio-alte latitudini e forti temporali al Nord ad inizio settimana.

Europa preda dei grandi contrasti termici, tra caldo a sud e freddo a nord

Caldo alle basse latitudini, freddo invernale alle medio-alte. Potremmo riassumere così, molto brevemente, quella che sarà l’evoluzione del quadro meteorologico, per i giorni a venire, sul Vecchio Continente. Se nell’area mediterranea sta risalendo aria calda sub-tropicale responsabile del repentino aumento delle temperature anche sull’Italia, più a nord è attesa nel week end un’irruzione d’aria fredda molto intensa capace di riportare condizioni meteo-climatiche dal sapore prettamente invernale. Il contrasto tra le due diverse tipologie di masse d’aria sarà tale da scatenare la formazione di intensi temporali ad inizio settimana tra Francia, nord della Penisola Iberica, Germania, Nord Italia e regioni alpine, ove ci attendiamo piogge davvero molto intense.

Di conseguenza, con l’arrivo della nuova settimana, anche il caldo sull’Italia tenderà pian piano a mollare la presa. Questo perché correnti più fresche ed instabili riusciranno a penetrare dapprima sull’Europa occidentale e poi, gradualmente, si estenderanno fin sulla nostra Penisola, ove è atteso un progressivo abbassamento delle temperature e un ritorno, almeno momentaneo, alla normalità climatica di questo periodo. La descritta fase meteorologica è ben rappresentata nella grafica sottostante, ove si nota l’irruzione fredda alle medio-alte latitudini, l’aria calda che si ritirerà verso sud riguardando principalmente l’area balcancia e parte dell’Europa orientale (residua anche sul nostro Meridione, specie area ionica) e le correnti umide che si estenderanno con gradualità al Nord e su parte del Centro.

caldo
L’evoluzione meteo per l’inizio della prossima settimana. Fonte mappa Lamma Toscana

Per quel che riguarda le precipitazioni, come detto, è atteso un peggioramento anche piuttosto intenso, tra lunedì e martedì, soprattutto sulle regioni settentrionali, ma un pò di pioggia rinfrescante si spingerà anche sui settori tirrenici centro-settentrionali. Sulle Alpi i primi temporali si affacceranno già da domenica, in special modo sulla parte occidentale. In tutti questi settori le temperature, come detto, si abbasseranno e si riporteranno nuovamente in linea con le medie stagionali di riferimento. Al Sud non sono invece attese precipitazioni di rilievo, salvo qualche improvviso acquazzone, martedì, sulla Campania. E’ atteso quindi un tempo tutto sommato secco, con solo un aumento graduale della variabilità.

caldo
I temporali e le piogge attese al Nord ad inizio settimana
caldo
I temporali e le piogge attese al Centro ad inizio settimana

TORNA IL CALDO: a metà della prossima settimana, dopo il peggioramento di lunedì e martedì, tornerà ad intensificarsi l’anticiclone sub-tropicale un pò in tutto lo Stivale. In questa fase (che si svilupperà grossomodo tra mercoledì 13 e domenica 17 Maggio) farà davvero molto caldo e le temperature, specie al Centro Sud, potranno agevolmente raggiungere e persino superare la soglia dei 30°C. Si prospetta una fase davvero molto calda per l’Italia, con occasione per qualche temporale anche molto intenso soprattutto all’estremo Nord Ovest, che verrà probabilmente lambito da correnti più umide ed instabili legate ad una saccatura presente sull’Iberia.

caldo