Appennino: è l’ora dei temporali pomeridiani

Appennino: scatta l'ora dei temporali pomeridiani! Prossimi giorni con tanta instabilità convettiva pomeridiana, previsti rovesci anche forti e grandinate.

Lentamente ci stiamo lasciando alle spalle un Inverno che sicuramente, a differenza degli ultimi anni, ha saputo proporre condizioni meteo-climatiche finalmente più consone per la stagione, a discapito tuttavia di un inizio di Primavera ancora piuttosto movimentato, che sta risentendo in maniera ancora estremamente marcata della dinamicità configurativa figlia dell’intenso episodio di stratwarming verificatosi nei mesi scorsi. E allora, dopo una serie di perturbazioni che hanno portato piogge localmente anche forti su gran parte dell’Italia, l’anticiclone tenterà a più riprese di rafforzarsi sull’Europa centro-meridionale, andando a collocare i suoi massimi di pressione sui paesi centrali del vecchio Continente entro la metà di questa settimana. Questa dinamica lascerà il Mediterraneo ancora esposto a fresche correnti in quota provenienti da est che, sfruttando il lato debole della struttura anticiclonica, si infiltreranno costantemente e manterranno viva una certa, marcata instabilità.

Ci attendono quindi giornate particolarmente movimentate dal punto di vista meteorologico; se è vero che le temperature tenderanno progressivamente ad aumentare nel corso dei prossimi giorni, è anche vero che il tempo continuerà un pò a fare i “capricci”; avrà infatti inizio la classica instabilità convettiva pomeridiana tipica della bella stagione, quando il sole riscalda l’atmosfera e genera le classiche nubi temporalesche nelle zone interne e montuose di Alpi e Appennino. Ed è esattamente ciò che accadrà fino alla giornata di giovedì, quando a mattinate caratterizzate da condizioni di bel tempo, si sostituiranno pomeriggi molto instabili, con temporali in formazione specie sull’Appennino, frequenti rovesci anche forti ed episodiche manifestazioni grandigene.

temporali
I temporali pomeridiani di martedì 17 Aprile. Fonte Lamma Toscana

Si inizierà con la giornata odierna, lunedì 16 Aprile, quando i temporali andranno a formarsi soprattutto sull’Appennino meridionale, ma in forma minore anche su quello centrale e settentrionale. I venti da ovest/nord-ovest in quota spingeranno poi questi sistemi temporaleschi verso coste e pianure del medio-basso versante Adriatico, ove nel corso delle ore il tempo tenderà a peggiorare in maniera sensibile. Sul resto dell’Italia prevalenza di bel tempo, con qualche nota instabile solo all’estremo Nord Est. Domani, martedì 17 Aprile, instabilità ancor più marcata su tutto l’Appennino centro-meridionale, con temporali forti che dalle zone interne e montuose tenderanno ad estendersi verso le vicine aree pianeggianti di bassa Toscana, Lazio e Campania. In queste zone ci attendiamo fenomeni anche particolarmente forti. Mercoledì 18 ancora temporali pomeridiani sui rilievi del Centro Sud, ma più diffusi, meno organizzati e con tendenza a dissipazione più rapida.

Condividi Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su Google+ Condividi su Whatsapp

Commenti