News

Voli transatlantici più veloci, alla base i Cambiamenti Climatici

Alla base dei tempi record dei voli transatlantici più veloci del previsto ci sarebbero i cambiamenti climatici

Voli transatlantici più veloci nel corso dei prossimi anni a causa dei cambiamenti climatici?

La compattezza del Vortice Polare unita di conseguenza alla forte differenza di pressione presente tra le Azzorre e l’Islanda, ha causato una forte intensificazione dei venti in uscita dagli USA. Nella giornata di ieri si è verificato  il record di percorrenza della tratta Londra-New York.

Proprio sabato sera il volo della British Airways ha attraversato l’Atlantico in 4h e 56 minuti superando di soli 17 minuti il record di due anni fa.

In realtà non si tratterebbe di un caso isolato random in questi anni, ma di eventi legati ai cambiamenti climatici. C’è proprio uno studio a riguardo portato avanti da Paul Williams dell’Università di Reading “Transatlantic flight times and climate change”dove i voli transatlantici più veloci sarebbero una conseguenza attesa delle correnti occidentali in quota.

Intensità dei venti dovuta, appunto, alla forte differenza di pressione presente tra il Polo e l’Equatore .

Sempre secondo lo studio il gradiente termico in alta atmosfera risentirebbe in modo piuttosto particolare del raffreddamento della stratosfera e della troposfera tropicale.

Al contrario in bassa atmosfera la diminuzione del gradiente termico determinerebbe un indebolimento della corrente a getto.

Tutto questo sembrerebbe poter contribuire nel rafforzare la corrente a getto su tutte le quote.