News

Venti da uragano al Rifugio Franchetti, toccati i 206 km/h

Italia bersagliata da venti molti intensi, specie sulle nostre cime appenniniche; raffiche fino a 206 km/h al Rifugio Franchetti, picchi da uragano.

Toccata una raffica massima di 206 km/h al Rifugio Franchetti

Venti molto intensi, raffica di 206 km/h al Rifugio Franchetti: l’Italia, in queste ore, è alle prese con il passaggio della parte più meridionale della tempesta Ciara che sta investendo, con veemenza incredibile, gran parte dell’Europa centro-settentrionale. Venti intensi esasperati da un marcato gradiente termico verticale, chiaro segnale della compattezza del Vortice Polare che sta cancellando, letteralmente, l’Inverno dalla nostra Penisola.

Le raffiche di vento più intense si stanno registrando soprattutto sui valichi alpini e sulle vette dell’Appennino, con picchi che sfiorano e localmente superano i 100 km/h. Secondi i dati delle stazioni di AQ Caput Frigoris, a Campo Imperatore, poco dopo le ore 8 di stamane, è stata misurata una raffica pari a 185 km/h (rete Meteo Aquilano), mentre a Campo Felice si sono toccati i 72.4 km/h alle 6.22. Stessa situazione ad Ovindoli (86,9 km/h), al Passo Godi (72.4 km/h) al Rifugio Fioretti (95 km/h).

Ma su tutti spicca l’incredibile valore del Rifugio Franchetti, che alle ore 7.15 di questa mattina ha fatto registrare una raffica di 206 km/h; un vento da uragano, secondo i dati ufficiali. Tanti i danni soprattutto al Centro Nord, la Protezione Civile ha emesso un’allerta meteo per venti di burrasca soprattutto sulle nostre regioni centro-settentrionali.

Rifugio Franchetti
Raffica di vento di 206 km/h misurata al Rifugio Franchetti