News

Monte Velino, bonificati tutti i Rifugi domani riprenderanno le ricerche

Sospese al momento le ricerche in attesa di condizioni meteorologiche migliori sul Monte Velino, domani mattina probabilmente anche un nuovo sorvolo dell'elicottero

Sono ore frenetiche queste che vedono impegnate diverse squadre dei soccorsi sul Monte Velino alla ricerca di quattro persone disperse ormai dalla giornata di domenica.

Questa mattina erano ricominciate le ricerche dopo il maltempo che nella notte aveva impedito ai soccorritori di continuare la ricerca dei dispersi, interrotta nuovamente dalla tarda mattinata a causa dell’imperversare della bufera.

Da quanto riferito dai Soccorritori sarebbero stati bonificati tutti quanti i rifugi della zona, dalle squadre del Soccorso Alpino e della Guardia di Finanza, che al contrario di quanto si potesse provare ad immaginare non hanno prodotto alcun esito positivo.

Dai sorvoli sia dell’Aeronautica Militare che dell’Elicottero della Guardia Di Finanza è stato individuato un grande scarico di neve di carattere valanghivo.

Tuttavia i soccorritori non hanno potuto accedere con le squadre di terra alla zona, perchè inaccessibile, per via delle cattive condizioni meteorologiche e della neve assolutamente abbondante anche grazie alle ultime precipitazioni che hanno aggiunto altri 40 cm di neve fresca.

In giornata è stato rintracciato anche il segnale di un telefono cellulare di uno degli escursionisti, che però parrebbe non essere il punto dove si può trovare il disperso.

Intanto in soccorso alle squadre che dall’inizio si stanno adoperando nella ricerca degli escursionisti, sono arrivati gli Alpini del 9 reggimento che garantiranno il supporto logistico a tutte le unità che stanno lavorando in condizioni di tempo assolutamente avverse.

Presenti anche i Vigili Del Fuoco e Protezione Civile.

Nella mattinata di domani si tenterà, sperando che il tempo sia migliore, di portare con l’elicottero le unità cinofile nei pressi dell’area dove si teme siano i dispersi.

Allo stesso tempo tenteranno di perlustrare altri percorsi le squadre di terra, anche perchè nella zona sembrerebbe che si possa arrivare soltanto in questo modo.

LE PREVISIONI PER DOMANI:

Le condizioni meteorologiche andranno verso un lento miglioramento con gli ultimi residui precipitativi che interesseranno la dorsale appenninica con quota neve fin sui 600 metri. Si tratterà tuttavia di precipitazioni deboli o al più moderate per la prima parte della mattinata, e che prevalentemente dovrebbero interessare le aree del Gran Sasso e della Majella.

La ventilazione sarà moderata o sostenuta dai quadranti nord orientali.