News

Torna la neve anche sull’Appennino meridionale, specie sulla Sila

Le correnti da nord che da 24 ore stanno interessando la nostra Penisola, hanno riportato la neve fino a quote discrete anche sulla Sila.

Dall’immagine satellitare si evince ancora la presenza di una certa variabilità sparsa soprattutto sulle nostre regioni centro-meridionali, in special modo nei settori interni appenninici. La causa di questa nuvolosità, che pur si andrà notevolmente attenuando con il passare delle ore, è attribuibile alla circolazione fredda settentrionale che da almeno 24 ore, ormai, sta spazzando il Centro Sud della nostra Penisola. L’ingresso delle correnti fredde polari ha determinato, nel corso delle ultime ore, un sensibile abbassamento delle temperature su quasi tutta l’Italia centro-meridionale, ove al caldo di ieri si è sostituita una nottata anche piuttosto fredda in alcuni settori.

prolocolorica
La nevicata che imbiancato la località di Lorica

Non sono poi mancati i fenomeni di instabilità, soprattutto nella giornata di ieri e in special modo sull’Appennino meridionale, con qualche temporale che ha interessato il settore appenninico tra Campania, Basilicata e nord della Calabria.

Camigliatello 1

E poi la neve che, come abbiamo già avuto modo di vedere, è tornata a cadere fino a quote interessanti sui principali comprensori montuosi non solo del Centro, ma anche di parte dell’estremo Sud, specie sulla Sila, ove i fiocchi si sono spinti fino a quote localmente inferiori ai 1100/1200 metri (come testimonia anche la debole nevicata che ha imbiancato il Parco Astronomico Lillo, nella località di Savelli, situata ad un’altitudine di 1170 metri).

carlomagno

E’ nevicato in gran parte delle principali località sciistiche dell’Appennino calabro, in particolar modo a Camigliatello, a Palumbosila e a Lorica. Imbiancato anche il Lago Ampollino, situato ad un’altezza di 1278 metri.

ampollino