News

Teramano: ancora 3.000 utenze senza corrente, in corso il salvataggio di due 90enni a Crognaleto

Teramano: 3.000 persone sono ancora senza corrente elettrica, in corso le operazioni di salvataggio di due 90enni

Teramano: i disagi causati dalla forte ondata di maltempo dei giorni scorsi non accennano a placarsi. L’area del Teramano, così come anche numerosi altri settori di Abruzzo e Molise, stanno sperimentando condizioni davvero avverse a causa dell’ingente presenza di manto nevoso nelle strade. Numerosi paesi e frazioni risultano ancora isolati e siamo giunti ormai all’ottavo giorno di emergenza. I soccorritori stanno raggiungendo le zone maggiormente in difficoltà, basti pensare che in alcune aree l’accumulo di neve raggiunge ancora i 400 cm di altezza. Molte persone, tuttavia, sono già state portate in salvo, mentre  le frazioni di San Giorgio Crognaleto e Leofara restano ancora isolate.

A Valle Castellana, proprio nella giornata odierna, 240 persone sono state evacuate grazie soprattutto all’ausilio degli elicotteri, mentre a Crognaleto sono tutt’ora in corso le operazioni di salvataggio di due 90enni rimasti bloccati all’interno delle proprie abitazioni. Da qui a breve si deciderà se portarli in salvo via terra o con l’ausilio di un elicottero. Al momento, in tutta l’area del Teramano, ci sono ancora 3.000 utenze senza energia elettrica, in particolar modo nei comuni di Arsita, Bisenti, Castel Castagna, Cermignano, Civitella del Tronto, Montefino, Pietracamela (ecco la GALLERY) e Castelli.

Teramano

Intanto la situazione si fa via via sempre più delicata anche a causa dell’aumentato rischio valanghe; preoccupa, in particolare, il movimento franoso in corso a causa delle intense nevicate, che potrebbe creare più di qualche problema all’erogazione dell’acqua. A Befaro di Castelli, intanto, sono state salvate 100 mucche, purtroppo 7 non ce l’hanno fatta e hanno perso la vita. A Teramo, per via delle scosse di terremoto dei giorni scorsi, è stata emessa l’ordinanza di chiudere tutte le scuole di ogni ordine e grado fino al 28 Gennaio.