News

Stagione sciistica verso lo stop definitivo

La riapertura degli impianti sciistici potrebbe slittare dal 7 al 20 gennaio

Tutti danno ormai per inverosimile la riapertura degli impianti sciistici il 7 di gennaio (come da ultimo Dpcm). Ora la “deadline” viene considerata il 20 di gennaio. Se entro quella data non ci saranno le condizioni per una riapertura in sicurezza degli impianti di risalita, l’Anef (l’associazione degli impianti a fune) è pronta a gettare la spugna, decretando che la stagione invernale 2020/2021 non è esistita.

Di questo si è parlato nei giorni scorsi nel corso di alcune riunioni dell’associazione a livello territoriale, sia in Trentino Alto Adige che nelle altre regioni dell’arco alpino e la posizione sembra comunemente accettata. Si considera come condizione minima compatibile con un’apertura delle piste da sci una diffusione del contagio intorno alle mille persone al giorno su tutto il territorio nazionale. Al momento un dato a cui non crede nessuno.

Il Governo vuole evitare di ripetere gli errori dell’estate scorsa, con gli assembramenti che hanno portato a una recrudescenza della pandemia in Italia. Per questo in vista delle festività di Natale, Capodanno e dell’Epifania, proprio per scongiurare una nuova impennata dell’epidemia di Covid-19 in Italia, e una ripresa della velocità di circolazione del coronavirus a gennaio, nel nuovo Dpcm potrebbero esserci nuove restrizioni.

 

Elaborazione Neve Appennino

Fonte: giornaletrentino.it