News

Scoperta una nuova pianta nel Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga: il Ranunculus giordanoi, dedicato ai bambini di Amatrice

Una nuova scoperta nel Parco Nazionale del Gran Sasso e dei Monti della Laga, si tratta del Ranunculus giordanoi dedicato ai bimbi di Amatrice

Una nuova e affascinante scoperta è stata effettuata dai Ricercatori del Centro Ricerche Floristiche dell’Appennino, che hanno descritto una nuova specie nel territorio di Amatrice.

Si tratta di una nuova pianta, alla quale è stato assegnato questo nome. Ranunculus giordanoi.

nunc

Il Ranunculus giordanoi non è altro che un ranuncolo che è stato ritrovato, tra i prati umidi di Amatrice, nei pressi del centro abitato prima che si verificasse quel terribile terremoto avvenuto nel mese di agosto.

A parere dei ricercatori si tratterebbe di una specie endemica di questo territorio, quindi vivente solamente in questa porzione di area dei Monti della Laga.

La notizia sarebbe stata comunicata da Fabio Conti e Fabrizio Bartolucci, botanici del centro, i quali hanno descritto la pianta come un segno di speranza per un’area martoriata dal terremoto.

Questa nuova specie, sarebbe poi stata dedicata ad uno dei figli degli autori della scoperta con l’attribuzione del nome, Ranunculus giordanoi, in questo modo simbolicamente dedicata a tutti i bimbi di Amatrice.

Il patrimonio floristico del parco, continua così ad arricchirsi, e proprio quello del Gran Sasso e Monti della Laga risulta quello con il maggior numero di specie botaniche in Europa.