News

Orso M49 non verrà traferito in Abruzzo, ministro Costa: “potrebbe mettere a rischio la popolazione dell’Orso marsicano”

L'Orso M49 non andrà in Abruzzo, si cerca una nuova soluzione

L’Orso M49 è ormai ricercato da giorni sia dalle guardie forestali del Trentino che dai Bracconieri. E’ stato dato l’ordine da Maurizio Fugatti, presidente della Provincia autonoma di Trento, di dare luogo all’abbattimento dell’orso nel caso si avvicinasse alle case e ai pollai.

Di un parere differente è il Ministro Costa, che con le sue dichiarazioni commenta anche la possibilità di trasferire M49 in Abruzzo.

“Molti di voi mi hanno chiesto di accogliere l’invito dell’Abruzzo ad ospitare Papillon – ha proseguito Costa -. Nel ringraziare gli amministratori che hanno proposto questa soluzione, dimostrando un’enorme sensibilità sul tema, voglio precisare che non ritengo opportuno che un orso trentino venga trasferito in Abruzzo, dove questa specie non esiste in natura.

Come molti di voi sanno, Papillon potrebbe mettere a rischio la già rara popolazione di orso marsicano che, purtroppo, presente in un numero limitato di esemplari, è in via di estinzione e, giustamente, estremamente tutelato. Ringrazio davvero tanto la comunità abruzzese, ma purtroppo non è una soluzione praticabile”.

Detto questo – ha concluso Costa – ripeto, stiamo arrivando ad una soluzione definitiva che mai e poi mai possa comprendere l’abbattimento. Nessuno deve ammazzare l’orso Papillon! Non ha senso!”