News

Neve sul Gran Sasso, dalla prossima settimana impennata delle temperature

Campo Imperatore si è svegliato sotto la neve. Nelle prossime ore ancora qualche residuo fenomeno poi spazio ad un sensibile aumento delle temperature

Questa mattina il Gran Sasso si è risvegliato con diversi centimetri di neve al suolo. Questa è stata la conseguenza della fase di maltempo intensa che ormai da giorni interessa la nostra Penisola.

A dire il vero nella giornata di martedì quando l’afflusso di aria fredda in quota era più corposo, la quota neve era riuscita a portarsi fin sui 1700 metri di quota. Questa mattina invece le vette appenniniche che fuoriescono dalla visione delle webcam danno l’idea di essere state imbiancate soltanto a partire dai 1900/2000 metri di quota sull’Appennino centrale.

Lievemente più in basso si è scesi sulla dorsale settentrionale appenninica con i fiocchi che sono riusciti ad attecchire anche introno ai 1000 metri.

Tornando al Gran Sasso. In quota probabilmente gli accumuli nevosi saranno anche abbondanti, pertanto sono sconsigliate attualmente le escursioni a meno che non muniti di attrezzatura invernale e con un livello di esperienza di montagna non indifferente.

Dalle webcam di Campo Imperatore si percepisce come l’atmosfera sia prevalentemente invernale.

CENTRO TURISTICO GRAN SASSO
CENTRO TURISTICO GRAN SASSO

Nelle prossime ore il tempo andrà via via migliorando, anche se almeno nella mattinata ancora sarà possibile qualche residuo fenomeno che potrebbe manifestarsi nevoso anche a quote lievemente inferiori ai 2000 metri.

Dalla giornata di domenica è atteso un aumento delle temperature con l’alta pressione che si rimpadronirà dello scenario meteorologico, riportando temperature lievemente al di sopra delle medie del periodo.