News

Neve e gelo sull’Appennino, il risveglio dalle webcam

Dopo le copiose nevicate che hanno colpito l'Appennino meridionale, dalla serata di ieri neve anche tra Abruzzo e Molise. Ecco il bianco e gelido risveglio.

Il vortice ciclonico responsabile delle copiose nevicate che hanno interessato, nelle ultime 24 ore, soprattutto l’Appennino meridionale si sta spostando verso levante e al contempo sta favorendo il ritorno di schiarite via via sempre più ampie a partire dalle regioni centro-settentrionali. Mentre sull’Appennino meridionale è nevicato e continua a tratti a nevicare copiosamente anche stamane, qualche fiocco è tornato ad interessare dalla serata di ieri anche il settore centrale, tra Abruzzo e Molise, ove non sono mancate precipitazioni nevose talora anche piuttosto intense.

Apporti nevosi certamente non ingenti, ci teniamo a specificarlo, ma laddove i fenomeni si sono presentati più moderati l’accumulo ha fatto registrare picchi fino a 8-10 cm. E poi ci sono le temperature, perché in alcune zone è soprattutto il ghiaccio a farla da padrone considerando che in moltissime località si è scesi notevolmente al di sotto dello zero; Rocca di Mezzo e Passo Godi -6,6°C, Rocca di Cambio -6,2°C, Piani di Pezza -5,4°C, Castel Del Monte -4,5°C, Ovindoli -4,8°C, Santo Stefano di Sessanio -5,1°C. Valori questi che un pò hanno risentito anche dei forti venti settentrionali e che scenderanno ulteriormente soprattutto nella prossima notte.

Vi lasciamo a queste webcam mattutine, per rendervi meglio l’idea della situazione al risveglio…