GalleryNews

Neve copiosa sull’Appennino calabro, grandi accumuli su Sila e Aspromonte

E alla fine la traiettoria del vortice depressionario “impazzito” ha finalmente trovato la sua definitiva realizzazione, dopo aver dato dei grossi grattacapi a tutti gli addetti ai lavori. La bassa pressione, inizialmente formatasi sull’alto versante tirrenico, è rapidamente scivolata verso sud-est mantenendosi confinata di poco ad ovest rispetto alle coste del medio Tirreno, favorendo in tal modo le precipitazioni più consistenti soprattutto in mare aperto.

Sul basso Lazio è nevicato spesso intensamente soprattutto nella zona dei Castelli Romani, con accumuli fino a 8-10 cm, ma qualche fiocco sporadico è stato osservato anche in alcune zone poco a sud di Roma. Ora il sistema si sta rapidamente trasferendo verso le estreme regioni meridionali e sta già portando forti piogge e nevicate anche a bassa quota su Campania, Basilicata, Calabria e Sicilia, ove i fenomeni persisteranno diffusamente fin verso le ore serali.

Sull’Appennino meridionale sta cadendo molta neve anche a quote collinari, in Calabria Sila e Aspromonte stanno nuovamente facendo il pieno dopo la neve caduta abbondante pochi giorni fa. Vi lasciamo a qualche webcam dal sito Meteo in Calabria:

prolocolorica.php

calav1

cala 3

cala 2

Aspro

cala