Monti Sibillini: Gole dell’Infernaccio, profonde modificazioni indotte dagli eventi sismici e dalla nevicata di gennaio

Un sopralluogo nella giornata di ieri alle Gole dell'Infernaccio ha evidenziato delle profonde modificazioni indotte dagli eventi sismici e dalla nevicata di gennaio.

Un sopralluogo nella giornata di ieri alle Gole dell’Infernaccio da parte dell’ente Parco Nazionale dei Monti Sibillini, con la presenza del Comune di Montefortino, della Protezione Civile, dell’Unione Montana dei Sibillini e e dei Carabinieri Forestali (con la presenza anche di alcuni giornalisti) ha messo in evidenza delle importanti e profonde modificazioni causate in primo luogo da enormi frane e slavine, indotte dagli eventi sismici dei mesi scorsi e dalla imponente nevicata verificatasi nel mese di Gennaio e capace di determinare, in alcune zone dell’Abruzzo, accumuli anche superiori ai due metri. La presenza dei massi, dei cumuli di neve e dei detriti trasportati dalle slavine stanno al momento rendendo impossibile ogni tipo di fruizione. Questo il comunicato del Parco Nazionale dei Monti Sibillini in relazione a quanto appena descritto:

Ieri il Direttore e i tecnici del Parco hanno partecipato a un sopralluogo alle Gole dell’Infernaccio insieme a Comune di Montefortino, Protezione Civile, Unione Montana dei Sibillini e Carabinieri Forestali. Presenti anche diversi giornalisti. Le immagini che mostriamo rendono solo vagamente l’idea delle profonde modificazioni causate da enormi frane e slavine, indotte dagli eventi sismici e dalla imponente nevicata di gennaio. Le infrastrutture, e in particolare la strada da Rubbiano e i sentieri, sono state gravemente danneggiate, il ponte alle Pisciarelle è crollato e il percorso è in molti punti interrotto da massi, cumuli di neve e tronchi e detriti trasportati dalle slavine, rendendo al momento impossibile la fruizione. Una frana ha sbarrato il corso del fiume Tenna, creando un suggestivo laghetto dalle acque cristalline. Ci auguriamo che presto vengano realizzati gli interventi, in armonia con il nuovo equilibrio naturale, necessari a far tornare in uno degli angoli più spettacolari del Parco“.

(Fonte immagini Parco Nazionale dei Monti Sibillini)

Sibillini 3

Sibillini 2

Condividi Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su Google+ Condividi su Whatsapp

Commenti