News

Meteo, calo delle temperature e neve in Appennino fin sui 1600 metri

Neve in Appennino fin sui 1600 metri in particolare su quello settentrionale, più elevata per quello centrale. Stamattina imbiancate le webcam del Cimone e dell'Abetone

Dopo il maltempo e la neve che nei giorni scorsi aveva interessato la dorsale appenninica centro-settentrionale, nella giornata di ieri era avvenuto un momentaneo rialzo delle temperature dovuto al richiamo di correnti di aria umida seguito poi dalla nuova perturbazione.

Il fronte freddo nel pomeriggio di ieri ha fatto il suo ingresso al centro-nord causando delle piogge e dei temporali talvolta anche intensi. Le temperature specie sull’Appennino settentrionale si sono portate velocemente intorno agli zero gradi alla quota di 1700/1800 metri.

Sul Monte Cimone sono in questo momento presenti -5.3°C a quota 2000 metri.

Monte Cimone
Monte Cimone

Nelle prossime ore continuerà a nevicare con la quota neve che oscillerà di qui a venerdì tra i 1600 metri e i 1800 sull’Appennino settentrionale.

Molto bella questa mattina anche la webcam dell’Abetone dove per la prima volta in stagione si nota un paesaggio totalmente simil invernale.

Abetone
Abetone

Sull’Appennino centrale sono invece attese delle nevicate sulle vette più elevate, con Gran Sasso e Majella che entri l’ultimo giorno della settimana prima del week-end potrebbero far registrare discreti accumuli nevosi oltre i 2000 metri di quota.

Per attendere un miglioramento delle condizioni meteorologiche bisognerà attendere presumibilmente l’arrivo del prossimo fine settimana, con la giornata di domenica che potrebbe aprire i presupposti per qualche giorno di miti temperature e stabilità.