News

I Gattisti di Ovindoli: Si sconsiglia a tutti di percorrere le piste da sci, anche con ciaspole o a piedi

I gattisti sono al lavoro per battere le piste e ci mettono in guardia da un potenziale pericolo letale

I gattisti di Ovindoli-Monte Magnola ci mettono in guardia da un possibile pericolo.

La preparazione e la battitura delle piste di sci è una delle attività meno visibile in quanto viene svolta quando i comprensori sono chiusi al pubblico; tuttavia la corretta preparazione delle piste è ampiamente apprezzata dagli sciatori in quanto permette di poter sciare su superfici piane e regolari rendendo più agevole le discese.

L’obiettivo principale delle operazioni di battitura e della successiva fresatura è quello di garantire il mescolamento della neve con l’aria e di rendere compatta la neve affinché sia assicurata una buona qualità del manto nevoso durante tutta la stagione invernale; essa viene effettuata con l’ausilio dei mezzi battipista, chiamati anche “gatti delle nevi” i quali, per aver raggiunto livelli tecnologici elevatissimi e costi altrettanto elevati, richiedono che alla loro guida ci sia del personale competente e preparato. Il lavoro di battitura viene svolto dai così detti “gattisti” i quali oltre a possedere buone doti di guida e di meccanica, devono avere buone conoscenze della neve, del territorio in cui operano e della montagna.

Oggi i mezzi battipista sono delle macchine molto complesse e tecnologicamente avanzate che vengono guidati tramite un “joystick”, sono dotati di motori con potenze fino a 500 cv, raggiungono una larghezza di 5.5 metri e un peso che supera le 11 tonnellate, per preparare poi le piste dove le pendenze sono più elevate i battipista vengono dotati di verricelli il cui cavo in acciaio, lungo anche alcuni km, viene agganciato ad appositi ancoraggi fissi posti a monte delle piste per permettere ai mezzi di scendere e risalire le piste su pendenze che arrivano anche a 75° di pendenza.

Ed è proprio il verricello ad essere un potenziale pericolo a causa dell’imprudenza di alcune persone che si trovano a percorrere le piste da sci nel momento della battitura. Comportamento ovviamente severamente vietato.

A tale proposito, stamane i Gattisti di Ovindoli-Monte Magnola hanno esortato gli amanti della montagna “a non percorrere le piste, anche chiuse”.

Ricordiamo a tutti che percorrere le piste, anche se chiuse, con sci alpinismo, ciaspole o a piedi è pericoloso. Date le recenti nevicate, numerosi Gatti delle nevi sono in azione per compattare il manto nevoso, anche con l’ausilio dei verricelli che potrebbero non essere visibili data la grande quantità di neve presente al suolo. È veramente pericoloso! Le funi si muovono all’improvviso e con forza, diventando potenzialmente letali. Si sconsiglia a tutti di percorrere le piste da sci“.