News

Gran Sasso, nell’estate COVID la meta appenninica più frequentata. Più di 10 mila turisti al giorno

Sul Gran Sasso è vero e proprio boom di turisti, circa 10 mila presenze al giorno e più di 100 mila dall'inizio della stagione. Sono gli effetti dell'estate COVID

SUL GRAN SASSO PIU’ DI 100 MILA PRESENZE DA INIZIO STAGIONE

Il Gran Sasso sta facendo registrare dei veri e propri record sui numeri del turismo estivo. Centinaia di migliaia di persone, nell’estate COVID, si stanno recando in montagna e in Appennino.

Un po’ una riscoperta delle seconde case e del turismo montano che negli ultimi anni, al contrario, non sembrava essere così sviluppato ed incentivato.

La montagna più frequentata di tutto l’Appennino, probabilmente per la sua bellezza, è sicuramente il Gran Sasso d’Italia dove decine e decine di escursionisti ogni giorno si recano.

I sentieri e le ferrate sono letteralmente presi d’assalto, addirittura l’amministratore unico del CTGS Dino Pignatelli ha parlato di più di 10 mila accessi al giorno e di circa 100 mila visitatori da inizio stagione.

Numeri altissimi nonostante le poche risorse a disposizione.

Nel Parcheggio di Campo Imperatore si stima siano state ospitate circa 13 mila auto e moto.

Una vera e propria riscoperta del turismo montano che ora dovrà essere mantenuto anche nel corso delle prossime stagioni, magari offrendo delle offerte innovative.