News

Gran Sasso, un altro incidente. Vola a testa in giù per trenta metri

Vola per trenta metri a testa in giù dal panettone orientale del Corno Piccolo del Gran Sasso d'Italia, portato poi in salvo insieme ai suoi compagni di cordata dal CNSAS Abruzzo

VOLA A TESTA IN GIU’ PER TRENTA METRI DALLA PARETE DEL CORNO PICCOLO DEL GRAN SASSO

Dopo gli innumerevoli incidenti della scorsa settimana la giornata di sabato è stata condizionata da un nuovo intervento del soccorso alpino, che ha dovuto portare in salvo tre alpinisti che stavano scalando la via Mirka sul paretone orientale del Corno Piccolo del Gran Sasso d’Italia.

Durante la scalata uno dei tre alpinisti ha perso l’appiglio sulla roccia ed è scivolato a testa in giù per circa trenta metri sulla parete rocciosa. Il compagno di cordata a quel punto, con la terza alpinista, sono riusciti a raggiungere il ferito e ad avvertire i soccorsi.

Decollato dall’aeroporto di Preturo un elicottero con a bordo gli uomini del CNSAS-Abruzzo, immediatamente sono stati raggiunti gli alpinisti e grazie all’intervento dei tecnici  è stato immediatamente soccorso il ferito che è stato successivamente trasportato all’ospedale dell’Aquila, dove gli è stato diagnosticato un trauma facciale e al collo.

Nuovo incidente sul Corno Piccolo del Gran Sasso d'italia dove un alpinista è volato per circa trenta metri a testa in giù/ CNSAS-Abruzzo
Nuovo incidente sul Corno Piccolo del Gran Sasso d’italia dove un alpinista è volato per circa trenta metri a testa in giù/ CNSAS-Abruzzo

Un altro tecnico è invece rimasto con gli altri due compagni di cordata del ferito, illesi, in attesa anche loro di essere prelevati dall’elisoccorso..