Freddo e maltempo, la neve imbianca anche la Marsica

L'aria fredda ha generato un corposo abbassamento delle temperature su tutta l'Italia, la neve imbianca anche i monti della Marsica oltre i 2000 metri di quota.

Sull’Italia è giunta un’intensa pertutbazione accompagnata da aria molto fresca di origine nord-artlantica. E’ stato un vero e proprio scossone dopo il grande caldo dei giorni, considerando che le temperature hanno perso fino a 10-12°C in alcune zone, addirittura 14-15°C nelle zone interne e nelle località di medio-alta quota. Il vortice di bassa pressione responsabile di questa ondata di maltempo sta attualmente agendo tra le nostre regioni adriatiche e la Penisola balcanica occidentale, settori questi ove l’instabilità persistereà spesso intensa anche nelle prossime ore. L’aria fredda, specie ad alta quota, ha contribuito a portare la prima neve sulle cime più alte dell’Appennino centrale, specialmente in Abruzzo, ove Majella, Gran Sasso e Marsica hanno osservato una discreta spolverata. Neve che ha imbiancato anche il Velino e il Monte Magnola, entrambi vette superiori ai 2000 metri di quota. Anche le temperature hanno subito un vero e proprio tracollo; stamane, ad esempio, Avezzano ha registrato una minima di +7,8°C, ad Ovindoli invece il termometro è sceso fin sui +5,1°C.

IMG-20170903-WA0002-570x380

Condividi Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su Google+ Condividi su Whatsapp

Commenti