GalleryNewsPrevisioni

Forti nevicate sull’Appennino calabro, torna la neve anche sulla Sila

Insiste il maltempo sulle regioni meridionali, con l'aria fredda estesasi ormai a tutto il settore. Torna la neve sull'Appennino calabro, specie sulla Sila.

Il fronte d’aria fredda giunto ad inizio settimana sulle estreme regioni settentrionali è ormai scivolato verso il Sud della nostra Penisola, accompagnato da un sistema perturbato che proprio al Meridione sta trovando linfa vitale per rinvigorisi ulteriormente, stazionando in loco e portando piogge a tratti intense, temporali, forti raffiche di vento e soprattutto la neve, tornata a cadere nelle ultime ore a tratti intensa soprattutto oltre i 1200-1300 metri di quota.

E’ la Calabria, in queste ore, la regione più colpita dal maltempo; specie sul settore jonico le piogge stanno oramai insistendo dalla tarda serata di ieri, accompagnate da attività elettrica anche pronunciata e da un calo delle temperature talora corposo. Piove intensamente anche nel sud della Campania, in Basilicata, in Salento e nel nord della Sicilia, qui con neve sui monti alle medesime quote riportate in precedenza.

Bella nevicata, intanto, sta interessando da ore l’Appennino calabro, in special modo la Sila, ove in quota l’accumulo sta già divenendo di tutto rispetto. Meno coinvolto, in queste ore, il settore meridionale, in particolar modo la zona dell’Aspromonte, ove sta cadendo qualche fiocco ma i fenomeni non sembrano in grado di poter arrecare particolari disagi. Su tutto il Sud, ma in particolar modo sulla Calabria stessa, continuerà a piovere e nevicare ad alta quota per gran parte della giornata odierna, con fenomeni talora anche intensi; per un miglioramento (sul resto dell’Italia già in atto) bisognerà attendere la mattinata di domani, venerdì 29.