News

Investito ed ucciso: addio ad Emilio Ciammetti, ex soccorritore della Guardia di Finanza

Emilio Ciammetti ha lasciato un vuoto incredibile tra i suoi ex colleghi con cui per anni ha condiviso un lavoro importante, perché speso al servizio degli altri

Emilio Ciammetti, una vita in montagna, spezzata sull’asfalto maledetto del Cermone, che negli ultimi anni è stato teatro di tanti, troppi incidenti. L’investimento è avvenuto poco dopo le 19 della sera di ieri sulla SS80. Dalle prime informazioni raccolte, sembra che stesse attraversando la strada, uscito dal negozio di fiori in zona.
L’auto che lo ha investito si è poi allontanata senza che il guidatore si fermasse a prestare soccorso: e’ stato rintracciato in serata dai carabinieri.

Emilio Ciammetti
Emilio Ciammetti ex soccorritore della guardia di Finanza

Commozione tra gli ex colleghi di Ciammetti del Soccorso Alpino della Guardia di Finanza, per la scomparsa di un compagno di passioni e di un caro collega, con cui per anni hanno condiviso un lavoro importante, perché speso al servizio degli altri. Emilio Ciammetti era in pensione da qualche tempo.

Molto conosciuto nell’aquilano in virtù della sua professione. Ciammetti era un esperto soccorritore: negli anni aveva sempre cercato di aiutare quando e dove c’era bisogno e di lanciare appelli affinché la montagna fosse vissuta in sicurezza. Perché nessuno doveva farsi male. Tantissimi, negli anni della sua attività, gli interventi a cui ha preso parte, sul suo Gran Sasso. Ieri il tragico incidente, che ha sconvolto una comunità intera.

Emilio Ciammetti
Emilio Ciammetti ex soccorritore della guardia di Finanza

Diversi gli attestati di stima nei confronti di Emilio Ciammetti, uno su tutti quello apparso sulla pagina Facebook ‘L’Aquila 2009 – Protezione civile e cinofili’:
“Ci lascia Emilio Ciammetti a causa di un terribile incidente stradale al Cermone, avvenuto ieri dopo le 19 sulla SS 😯 a L’AQUILA. Emilio ha fatto parte da sempre del Soccorso Alpino della Guardia di Finanza fino alla pensione. Numerosi i suoi interventi in ambiente impervio nella ricerca di persone disperse. Era un bravissimo CINOFILO da soccorso, un soccorritore dal quale imparare e prendere esempio. Un collega… Un buono ed un grande amicone per chi ha avuto la fortuna di averlo affianco.
La nostra Associazione porge le più sentite condoglianze ai suoi familiari ed ai suoi amici. Ciao Ciammettò, la neve (di oggi) ti sia lieve”.