News

DPCM, misure dure almeno fino a Pasqua

Nelle prossime ore arriverà il nuovo DPCM che imporrà regole molto restrittive almeno fino al 6 di aprile. Intanto vietati gli spostamenti tra regioni

Il Governo non allenta le misure restrittive neppure dal 6 di marzo, a causa della variante Inglese e delle altre varianti del virus SARS-COV2 che si sono affacciate pericolosamente in Italia.

L’impennata dei contagi avvenuta negli ultimi giorni preoccupa e non poco anche una campagna vaccinale che procedete a rilento. L’RT in tutto questo è arrivata a superare la soglia 1, mentre le terapie intensive sono arrivate a superare quota 30% di occupazione in 5 regioni.

Il nuovo DPCM entrerà in vigore il 6 di marzo e rimarrà attivo almeno fino al 6 di aprile, ed il Ministro Speranza in Parlamento ha parlato con estrema prudenza in continuità col Conte 2.

DPCM che verrà definito nelle prossime ore quando verranno presentati a Mario Draghi i dati di monitoraggio settimanale.

Negli ultimi giorni sono state istituite almeno 25 zone rosse per contenere i focolai con le nuove varianti, e il Ministro Speranza ha ribadito la necessità di utilizzare delle misure restrittive.

Ha inoltre specificato lo stesso ministro che il Governo è impegnato nel promuovere congrui ristori, ma anche che il nuovo DPCM avrà come principio la tutela e la salvaguardia della salute.

Nella Gazzetta ufficiale intanto è stato prorogato lo spostamento tra le regioni almeno fino al 27 di marzo, eccetto per chi deve far ritorno alla propria residenza, o abitazione. Il governo nel proprio sito specifica che anche le seconde case rientrano in questa definizione.

Tuttavia ci sono aree come quelle del Bresciano “Arancione rafforzato o rosso” che vietano anche questi spostamenti.

Nelle prossime ore seguiranno sviluppi della faccenda che con molta probabilità vedrà anche lo stop definitivo allo Sci, che quest’anno non ha mai preso il via.