News

Colpito da un fulmine nei boschi della Calabria. Morto sul colpo

SANTA CATERINA DELLO JONIO – Il 1 Settembre due operai forestali dell’azienda Calabria Verde si trovavano in natura in località Catarinella quando sono stati presi alla sprovvista da un temporale pomeridiano. Rifugiandosi in un casolare di legno, questo non è bastato per trarsi in salvo dai fulmini: una saetta è riuscita a farsi spazio entrando nel bivacco (probabilmente da un camino) e ha folgorato Romano Franzè, uomo di 49 anni residente a Caulonia; il suo collega è svenuto e al suo risveglio ha chiamato i soccorsi, tentativo poi risultato invano. Gli operatori del 118  e successivamente l’intervento dei carabinieri (oltre che dell’elisoccorso) hanno potuto constatare la morte del collega.
Ricordiamo che i temporali (soprattutto nel periodo di transizione tra estate e autunno) possono risultare letali e non devono assolutamente essere sottovalutati: ricordatevi sempre se venite sorpresi da un temporale di accovacciarvi con piedi uniti e testa tra le ginocchia, di non ripararvi sotto agli alberi specialmente se isolati e di evitare qualsiasi contatto con l’acqua o con gli oggetti metallici, in quanto fungono da conduttori. Il riparo migliore in questi casi risulta essere la macchina con i finestrini ben assicurati e chiusi.