News

Castelluccio di Norcia, iniziata la semina della lenticchia

E' iniziata la semina della lenticchia nella Piana di Castelluccio, ma cambia il metodo di lavoro. C'è anche l'incognita sull'estensione della fioritura.

Castelluccio, iniziata la semina della lenticchia

E’ iniziata la semina della lenticchia nella Piana di Castelluccio di Norcia, anche se l’emergenza legata alla diffusione del coronavirus sembra preoccupare gli agricoltori. La preoccupazione principale è infatti legata, in larga parte, ai risvolti che questa pandemia avrà sull’agricoltura nel corso dei prossimi mesi. I coltivatori si sono ritrovati sul Pian Grande nella giornata di domenica 15 Marzo per portare avanti questa tradizione e soprattutto per salvaguardare quella che è la pregiata produzione (nonché la fioritura) di queste preziose leguminose.

“Il terremoto, rispetto a questa pandemia che ormai si sta diffondendo a tutta la Penisola, era il nulla” riferisce Gianni Coccia. Come riportato da umbria24.it, quest’anno è cambiato anche il metodo di lavoro degli agricoltori: “Lavoriamo arando un’area alla volta- riferisce ancora Gianni Coccia – preparandola e poi seminandola. Successivamente passiamo ad un altro terreno e ricominciamo dall’inizio, mentre negli anni scorsi lavoravamo tutta la superficie prima della conseguente semina”.

L’emergenza legata al coronavirus c’è e si fa sentire anche in queste zone: “mascherina e guanti vengono indossate da tutti, soprattutto durante l’operazione di carico della seminatrice. Le precauzioni sono tuttavia legate, soprattutto, a eventuali guasti ai mezzi e alle attrezzatura agricole -conclude Coccia – che, in questi giorni, sarebbero davvero difficili da poter riparare”.

lenticchia