News

Un’Aquila Reale è stata uccisa a fucilate nel Parco dei Sibillini

Un'Aquila Reale è stata uccisa a fucilate all'interno del territorio del Parco Nazionale dei Monti Sibillini. Nel suo corpo quattro pallini di metallo.

Aquila Reale uccisa a fucilate nel Parco dei Sibillini

Un’Aquila Reale è stata uccisa all’interno del Parco Nazionale dei Monti Sibillini nel territorio della Valle di Tenna; a recuperare la carcassa dell’animale, ai primi giorni di Maggio, alcuni tecnici del Parco e i Carabinieri della Stazione Montefortino. L’animale (un giovane maschio), probabilmente morto già da diversi giorni, è stato subito trasportato all’Ospedale Veterinario Universitario Didattico di Matelica, ove la radiografia ha evidenziato la presenza di quattro pallini metallici riconducibili, con elevate probabilità, ad un colpo di arma da fuoco. Sembra incredibile, eppure è successo davvero; peraltro l’Aquila Reale (che è già stata vicina all’estinzione in questi ultimi anni) è anche una specie protetta e ad oggi, nel Parco dei Sibillini, ne sono presenti cinque coppie. E non è il primo caso di ferite causate da armi da fuoco, perché negli ultimi 15 anni sale a tre il numero di esemplari feriti, anche se due son state dapprima salvate e poi curate. Non si fermano dunque gli episodi di bracconaggio, dopo la notizia dell’uccisione della Vipera Orsini nella giornata di domenica.

Aquila Reale
Immagine di repertorio