News

Appennino, arriva la neve di Natale e Santo Stefano

Nelle prossime ore arriva la neve di Natale e Santo Stefano in Appennino, poi veloce miglioramento e nuova neve abbondante in montagna

Una nuova perturbazione in queste ore sta giungendo sulla nostra Penisola e porterà le neve tra Natale e Santo Stefano in Appennino.

Sarà un peggioramento a carattere freddo, il primo probabilmente a carattere veramente invernale della stagione tanto che nella serata sulle aree dell’Appennino settentrionale la neve farà la sua comparsa anche alle bassissime quote.

Neve inoltre che tornerà ad ammantare il Cimone e l’Abetone.

Precipitazioni che nel corso della giornata odierna cominceranno anche ad interessare l’Appennino centrale dove nel corso della serata di Natale e la giornata di Santo Stefano, assumeranno carattere nevoso intorno ai 1000 metri di quota e localmente anche più in basso nella prima mattinata del 26 dicembre.

Gran Sasso, Terminillo, Majella e in generale le vette più alte della catena appenninica centrale riusciranno a ricevere un nuovo ed ulteriore carico di neve, che si andrà ad aggiungere a quella caduta nelle settimane scorse.

Finito questo peggioramento né seguirà subito un altro sempre di carattere invernale, con neve che questa volta potrebbe risultare davvero abbondante per diverse aree de centro Italia a partire dalle quote di media montagna. Di questo però né parleremo nei prossimi giorni.

Intanto è cominciato a nevicare lievemente sul Cimone e nelle prossime ore le precipitazioni andranno ad intensificarsi.