News

L’alba gelida di Marzo, Cinque Miglia abbatte il muro dei -20°C

Temperature davvero gelide segnalate nella notte in Appennino, abbattuto addirittura il muro dei -20°C. Diffuse temperature al di sotto dello zero fin sulle aree di pianura

Gelida davvero l’alba di questa mattina sulle nostre montagne appenniniche, dove sono state registrate delle temperature a dir poco gelide. Ricordiamoci che siamo al 25 di marzo, nel bel mezzo della primavera e che l’inverno appena passato non è stato capace di regalarci neppure uno spunto dalle caratteristiche invernali.

Praticamente nelle ultime 36 ore è accaduto un po’ tutto quello che sarebbe dovuto accadere nel corso della stagione fredda. Gelo, neve e temperature a dir poco più gelide nella notte grazie all’inversione termica.

Andiamo a vedere i valori registrati dalle varie stazioni meteorologiche.

In Emilia Romagna i dati di Emilia Romagna Meteo segnalano i -10.8°C di passo Croce Arcana e i -10.6àC del Lago dello Scaffaiolo.

Al Centro Italia la reti meteorologiche abruzzesi, quelle di AQ Caput Frigoris e di Meteo Aquilano segnalano valori a dir poco eccezionali per il periodo.

Su tutti spicca il valore dell’altopiano dei Cinque Miglia con i suoi -20.8°C della notte, gelo anche a Campo Felice con i suoi – 14.4°C e ai Piani di Pezza con -13.8°C.

Dalla nostra stazione meteorologica posta a Capracotta arriva il dato di -7.6°C della notte, mentre da Meteo In Molise giungono i dati di San Pietro Avellana con i suoi -10.2°C e Vinchiaturo con -7.2°C.

In Calabria tramite il Portale Meteo In Calabria arrivano i seguenti dati, -5.8°C di Botte Donato e -5.2°c di Monte Curcio.