Abruzzo regione ideale: “E’ un angolo di paradiso ed è il segreto meglio custodito d’Italia”

Secondo la rivista di economia e finanza Forbes, l'Abruzzo è al sesto posto nella classifica ideale nel mondo: "E' un angolo di paradiso, il segreto d'Italia".

La rivista americana di economia e finanza, Forbes, inserisce l’Abruzzo al sesto posto nella classifica ideale nel mondo, e non è la prima volta che la Regione si candida come una delle migliori non solo in territorio italiano, ma anche in generale in tutto il globo. Questo perché, stando a quanto pubblicato dalla fondatrice di Begley Bloom Media, Laura Begley Bloom, “l’Abruzzo è un vero e proprio paradiso, contraddistinto da una diversità di luoghi e panorami davvero incredibile. Si spazia dalla costa adriatica fiancheggiata da numerosi caffè sulla spiaggia a montagne bellissime ove poter praticare lo scii, senza dimenticare i tantissimi vigneti ondulati. Insomma, questa Regione è davvero un angolo di paradiso ed è il segreto meglio custodito d’Italia“. La giornalista, nel numero di Gennaio della rivista, ha ralizzato una classifica delle dieci località ove si vive meglio in tutto il mondo e al sesto posto ha inserito la città di Castel Sant’Angelo, nel Pescarese.

La-cartolina-dell-Abruzzo-pubblicata-da-Forbes-nell-articolo-sui-posti-meno-cari-dove-vivere-nel-mondo

La giornalista poi continua: “L’Abruzzo non ha assolutamente nulla da invidiare alla Toscana; ha infatti chiese storiche musei di arte contemporanea, e tutto questo ti fa davvero sentire a casa. A Città Sant’Angelo, ad esempio, una coppia può comodamente vivere a 1400 dollari al mese o meno, inclusso ovviamente l’affitto“. Non è la prima volta che l’Abruzzo viene messo in risalto da qualche rivista americana che si occupa di viaggi e finanza; già due anni fa infatti venne inserita la nostra Regione nella classifica riportando di esempi di Caramanico e della stessa Città Sant’Angelo. L’Abruzzo, insomma, quando colpisce al cuore non si dimentica mai.

Condividi Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su Google+ Condividi su Whatsapp

Commenti