News

10 anni fa il terribile terremoto de L’Aquila

10 anni dopo il terremoto de L'Aquila ricordiamo una delle ferite più gravi inflitte all'Appennino Abruzzese.

Sono passati ormai dieci anni dal terribile sisma che ha distrutto il capoluogo di provincia dell’Abruzzo e tante località che si trovano nelle vicinanze de L’Aquila. Il terremoto di magnitudo 5.8 si è verificato nel cuore della notte del 06 aprile 2009 (precisamente alle 3.32) sconvolgendo decine di migliaia di persone e uccidendone 309. Nel corso di questi 10 anni molte cose sono cambiate, anche se la ricostruzione sta avvenendo in maniera molto lenta e graduale; molti palazzi sono ancora inagibili e probabilmente abbandonati per impossibilità economiche da parte dei proprietari; oltre un centinaio tra chiese e palazzi storici sono stati danneggiati gravemente, dando alla città l’aspetto di un cantiere ancora oggi a distanza di così tanto tempo. Più di 10mila persone si trovano ancora negli alloggi “temporanei”stanziati dallo stato all’epoca.

La popolazione locale sta ancora scontando i disagi di una vera e propria disgrazia che toccò in maniera profonda la sensibilità degli italiani. Oggi con un tocco di speranza in più possiamo prendere l’immagine di Stefania e Sara Luce per dare uno sguardo più convinto al futuro: madre e figlia erano state fotografate in uno degli attimi salienti subito dopo il terremoto; oggi possono decretare la loro vittoria nei confronti del sisma, tornando nella casa dalla quale erano scappate all’epoca. La loro fotografia scattata in questi giorni può motivare tante persone ad avere fiducia nel proprio territorio e prendere coraggio per tornare nei loro luoghi d’origine.

L’emittente di SKY TG 24 celebrerà oggi e domani il decennio del sisma per ricordare tutte le vittime di questa catastrofe; in più come ogni anno verrà effettuata la fiaccolata: si terrà nella serata odierna, 05 aprile a partire dalle 22.30 in via XX Settembre e si snoderà nelle arterie principali della città. Domani saranno svariate le celebrazioni eucaristiche che si svolgeranno a partire dalle 00.30 fino alle 18.00 del 06 aprile.