GalleryNews

Tanta neve sulla Sila Greca, ecco gli effetti dell’irruzione gelida

La Sila è stata sicuramente la zona maggiormente coinvolta dalle intense nevicate delle scorse ore. Sfiorati i 100 cm già a quota 800 metri. Le foto.

L’ondata di gelo giunta nella giornata di ieri al Centro Sud ha portato forti nevicate soprattutto sull’Appennino meridionale, ove maggiori sono stati gli effetti del vortice depressionario formatosi sullo Ionio.

E’ nevicato meno delle aspettative tra Abruzzo e Molise, ove al più abbiamo registrato qualche centimetro, mentre il freddo quelli si, si è fatto sentire in maniera netta, con le temperature che in alcune zone si sono spinte fino a sfiorare i 20°C (a Campo Imperatore toccati i -17,8°C).

Per quel che concerne l’Appennino meridionale, segnaliamo gli accumuli nevosi maggiori soprattutto sulla Sila, ove già a partire dai 700-800 metri il manto nevoso sfiora i 70-80 cm. Longobucco il paese più colpito, ma buoni accumuli si sono misurati anche ad Acri. Di seguito ecco le foto da Mario De Simone e Francesco Spina.