GalleryNews

Inverno assente, in Appennino c’è poca neve

Sfoglia la Gallery

Una stagione che non è mai decollata veramente, e adesso il clima si fa addirittura primaverile; in Appennino ormai c'è pochissima neve.

Stagione imbarazzante, in Appennino c’è pochissima neve

Poca neve in Appennino è una stagione invernale imbarazzantee le temperature sono destinate ulteriormente ad aumentare nel corso dei prossimi giorni. La situazione è preoccupante, forse è anche riduttivo definirla così; i venti caldi da ovest che sferzeranno il nostro Paese determineranno una vera e propria impennata delle temperature ovunque, al piano come in alta quota.

A 1500 metri, alle 11 del mattino, si misurano 9°C (Rifugio Fioretti e Campo Felice su tutti), addirittura a Castel del Moltre (a oltre 1300 metri) se ne registrano 12°C. E poi ancora: sul Monte Genzana (e stiamo parlando di una quota che lambisce i 2000 metri) siamo a 5°C, a Piani di Pezza (1450 metri) abbiamo già raggiunto i 10°C.

Possiamo dirlo: sono valori imbarazzanti di una stagione invernale mai pervenuta; non si può certo esser contenti per due nevicate da novembre sino ad oggi, tra l’altro si è trattato anche di fenomeni esigui che non hanno generato entusiamo, anzi… Non ci è dato sapere che cosa accadrà nel prosieguo del mese di Febbraio e poi in quello di Marzo, ma la realtà dei fatto oggettiva è sotto gli occhi di tutti; la neve stenta e le temperature sono primaverili, addirittura in costante aumento nei giorni a venire a causa del Garbino. Non c’è mai fine al peggio.